All posts in: turismo culturale

CULTURAL ROUTES OF THE COUNCIL OF EUROPE

È dello scorso maggio l’assegnazione, attraverso il programma Routes4U, di contributi a sei progetti proposti da alcune fra le Cultural Routes del Consiglio d’Europa. 

I progetti selezionati promuovono quelli che sono gli obiettivi primari del programma sviluppato dal Consiglio d’Europa insieme all’Unione Europea per attivare, attraverso le Cultural Routes, le strategie macro regionali dell’Unione Europea (come EUSAIR, European Union Strategy for the Adriatic and Ionic Region, che coinvolge diverse regioni italiane).  

Fra i progetti promossi un focus particolare è stato dato allo sviluppo della brand strategy e al turismo sostenibile, temi su cui da sempre soluzionimuseali-ims riflette e presta attenzione, soprattutto nel contesto della progettazione culturale. 

Ma cosa sono le Cultural Routes? Questi itinerari culturali sono un progetto del Consiglio d’Europa, nato nel 1987 con il lancio del programma «Cultural Routes of the Council of Europe».  I suoi obiettivi sono promuovere la ricchezza e la diversità delle culture dei paesi europei e trasformare i valori europei condivisi in una realtà tangibile.

In pratica le Cultural Routes sono dei network a livello transnazionale che portano avanti diverse attività in campo accademico, educativo e artistico. Ciascuno di questi itinerari è costruito intorno ad un “tema europeo” che riunisce elementi del patrimonio culturale comuni a diversi stati europei. Questi temi sono riconducibili a diverse categorie, tematiche (arte, spiritualità, agricoltura…) o cronologiche, che rimandano a momenti o temi importanti della storia europea. Negli anni hanno raccolto veri e propri itinerari storici ancora praticati (come il cammino di Santiago de Compostela), ma anche percorsi diffusi sul territorio, piuttosto che itinerari sviluppati intorno a stili artistici comuni alla tradizione europea (l’arte romanica, l’Art Nouveau…).  
Attualmente, esistono 33 Cultural Routes, i cui temi spaziano dalla coltivazione della vite a Napoleone.

In breve, possiamo dire che le Cultural Routes sono progetti culturali, educativi e di cooperazioneche hanno come obiettivo lo sviluppo e la promozionedi uno o più itinerari che si basano su una figura o percorso storico, un concetto culturale o un fenomeno di livello transnazionale che abbia particolare importanza e significato per la comprensione e il rispetto di valori comuni europei.

Per ottenere la certificazione come Cultural Route del Consiglio d’Europa devono essere rispettati alcuni criteri principali: per esempio la rete deve comprendere almeno tre stati membri del Consiglio d’Europa.  Ovviamente, il focus di ogni rete deve essere un tema rappresentativo dei valori europei, e le sue attività devono comprendere azioni di cooperazione culturale, ricerca e rafforzamento della memoria, che incoraggino il turismo e lo sviluppo culturale sostenibile.

Leggendo questo articolo vi sono venute in mente alcune possibili Cultural Routes? 
Non esitate a contattarci, saremo lieti di conoscere e scoprire insieme le vostre idee.

L’anima di un luogo

Succede che quando una piccola località diventa meta costante di un turismo che sa quasi di pellegrinaggio, il turismo stesso può diventare così invasivo da snaturate l’anima di quel luogo e comprometterne il suo equilibrio.

E’ il caso di Cortona, un antico paesino in Toscana, divenuto famoso grazie al successo del best-seller “Sotto il Sole della Toscana” della scrittrice Frances Mayes.

The Genius of a Place – L’anima di un luogo, della regista americana Sarah Marder e di Olo Creative Farm è una pellicola indipendente girata durante l’arco di cinque anni, che segue la vita degli abitanti del borgo toscano, indagando lo sviluppo economico portato dal turismo e i problemi ad esso collegati.

 

 

 

 

Le opportunità della legge ArtBonus

Napoli_ArtBonus

…e lunedì 15 Dicembre sarò anch’io a Napoli!

Continua il roadshow su ArtBonus e questa volta, a Palazzo Reale di Napoli, alla giornata “Per la tutela e la valorizzazione dei Beni culturali e la crescita del turismo: Le opportunità della legge ArtBonus” ci sarà anche il Ministro Franceschini.

Vi aspettiamo il pomeriggio dalle h. 15,30. Scarica il programma

Mi auguro che il processo di disseminazione delle novità introdotte dal Decreto, associato al metodo dell’ascolto e del confronto reale che i Deputati PD hanno  iniziato a ad attivare a Monza un mese fa, riesca ad innescare nuove dinamiche virtuose nel settore dei Beni Culturali e del Turismo.

news 1

21 Giugno 2011

Si aprono le registrazioni per partecipare a The Best in Heritage – Dubrovnik 22 – 24 Settembre 2011 – http://www.thebestinheritage.com/conference/registration/

Dal 13 al 16 Ottobre 2011 si terrà in Schleswig/Germany la conferenza internazionale di EXAR „Experimental Archaeology in Europe 2011“ – per informazioni www.exar.org. La scadenza per le registrazioni è il 15 Luglio 2011

Sono online i contenuti della III edizione del Festival Turisarth, Montefeltro e Urbino, dal 4 al 6 giugno 2011 “Gli orizzonti futuri del patrimonio culturale e dell’economia dei turismi”. I materiali e le foto sono disponibili e scaricabili all’indirizzo www.turistarth.com/download. Nei prossimi giorni saranno pubblicati anche i video degli interventi.

Il 16 Giugno, si sono chiuse le candidature per EMYA 2012 il premio di European Museum Forum, associazione che opera sotto gli auspici del Consiglio di Europa dal 1977 e si occupa di sostenere e promuovere l’innovazione, la “public quality” e l’eccellenza nei musei. La prossima edizione di EMYA 2012 con la cerimonia di premiazione si terrà in Panafiel in Portogallo.